La storia del mambo comincia nel 1938, quando fu presentata una canzone ballabile intitolata Mambo scritta da Orestes e Israel “Cachao” López. Nel corso degli anni alla musica fu associata una tipica danza, tuttora in voga soprattutto all’Avana, Città del Messico, New York city e nei corsi di ballo latino-americano, con alcune varianti rispetto all’originale.

Gli strumenti a percussione che lo caratterizzano sono le congas, il bongò, le maracas, le claves e la cabasa.

Negli anni cinquanta e sessanta sono stati molti gli artisti e le orchestre ad essere protagonisti di questo genere musicale; in quel periodo la notorietà e il successo della maggior parte di loro sono però rimasti circoscritti ai paesi dell’America Latina, con l’eccezione di Pérez Prado, di José Curbelo (le canzoni La familia e La la la) e di Xavier Cugat e sua moglie, la cantante statunitense Abbe Lane.